6/7 a Castellina Marittima (PI): a Castello del Terriccio ciclo di eventi sulla Cucina Povera

0
244

Sabato 6 luglio porte aperte a Castello del Terriccio per la serata d’apertura de “La Cucina Povera”, la kermesse dedicata ai prodotti e alle tradizioni gastronomiche locali e alle aziende del territorio che interesserà Castellina Marittima e i suoi dintorni, organizzata come ogni anno dalla Pro-Loco di Castellina Marittima in collaborazione con l’Amministrazione Comunale.

Una bella festa locale a cui Castello del Terriccio partecipa con entusiasmo per il secondo anno: “Siamo felici di collaborare a questo meritevole progetto di promozione del nostro territorio e delle attività agricole e produttive che qui si svolgono.” racconta Vittorio Piozzo di Rosignano, titolare della Tenuta. “Come azienda non possiamo che sposare questa iniziativa e i temi sui quali è incentrata che sono da sempre anche i nostri: la filiera corta degli ingredienti, il rispetto per il territorio, per la sua storia e le sue tradizioni, la salvaguardia dell’ambiente e la sostenibilità dei processi di produzione”.

La serata si aprirà alle 18.00 con la tavola rotonda sul tema “Erbe spontanee e territorialità nella cucina rurale” moderata dal giornalista enogastronomico toscano Leonardo Romanelli, cui parteciperanno: Vittorio Piozzo di Rosignano titolare di Castello del Terriccio, Alessandro Giari Sindaco di Castellina Marittima, Stefania Saccardi Assessore all’Agricoltura Regione Toscana, Cristiano Tomei executive chef di Terraforte, Domenicantonio Galatà nutrizionista, Guido Mori Direttore dell’Università della Cucina Italiana, Marina Lauri di Anci Toscana e responsabile progetto “Cibiamo Toscana” e Silvia Rolandi Vicepresidente di Slow Food Toscana.

Saranno esposte per l’occasione alcune opere artistiche upcycling realizzate da Leonardo Romanelli riutilizzando creativamente prodotti di scarto. Le opere resteranno successivamente in mostra a Castello del Terriccio. Alle 20.00 la serata proseguirà con una cena degustazione con i piatti preparati dallo chef Tomei con la possibilità per chi lo desidera di accompagnarli ai vini della Tenuta. Per la partecipazione alla cena (costo 65 euro per 5 portate, bevande escluse) è necessaria prenotazione al numero +39 345 8766179.

Castello del Terriccio rappresenta una delle maggiori proprietà agricole della Toscana: circa 1500 ettari complessivi, estesi lungo il limite settentrionale della Maremma Toscana nelle vicinanze di Bolgheri. Oltre ai 60 ettari a vigneto e ai 40 ettari a uliveto, ai boschi, alla macchia mediterranea e ai pascoli in cui vivono libere due mandrie di bovini di razza Limousine, al Terriccio è presente anche un piccolo borgo storico in cui è inserito il ristorante Terraforte, e una affascinante guest house: La Marrana. Con Lupicaia, Castello del Terriccio e Tassinaia, annoverati sin dai loro esordi tra i più grandi vini rossi italiani, l’azienda ha contribuito al successo della enologia toscana e italiana nel mondo.

L'AcquaBuona

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here