La poesia del fritto napoletano, dietro Campo de’ Fiori

0
1046

Non staremo qui a fare la lagna sul mercato di Campo de’ Fiori che si è riempito di bancarelle etnico-improbabili, fra vestiti e souvenir globalizzati. Preferiamo vedere il bicchiere mezzo pieno, quello dei banchi di frutta e verdura ancora floridi, e della signora che dice “ahò, è dalle otto che stò a capa’ la verdura!”

Girato l’angolo, ci si può imbattere in Fiore, cibo da strada di provata napoletanità (basta sentire gli accenti dietro il banco) anche, e soprattutto, cucinato espresso e non scaldato, iniziativa lodevole anche se la fretta e la frenesia potrebbe far perdere qualche cliente superficiale.

È soave il calzoncello napoletano (5 euro) ripieno di provola, ricotta e cicoli: fuori la pasta è scioglievole, dentro il ripieno è filante, bollente e saporito. Notevolmente buona anche la frittatina (di spaghetti). E poi panuozzi, crocchè, dolci….

Fiore
Piazza Pollarola, 29 – Roma
Tel. 375 6714156

Riccardo Farchioni

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here